Home » Monumenti » Articoli » Le "sette meraviglie" di un viaggio casertano. Cosa visitare in provincia di Caserta Caserta
Le sette meraviglie di un viaggio casertano Cosa visitare in provincia di caserta.jpg

Le "sette meraviglie" di un viaggio casertano. Cosa visitare in provincia di Caserta -Caserta



2958 - 0 - 0 - 0



Le “sette meraviglie” di un viaggio casertano
La parola d’ordine per ogni turista o viaggiatore, occasionale o non che si rispetti, è il desiderio di esplorare nuovi luoghi che possano suscitare il senso del “bello” nell’accezione più ampia del termine e far sì che essi si candidino a diventare nella sua memoria dei veri e propri “luoghi del cuore”.
Ogni viaggio richiede, dunque, oltre a “nuovi occhi” come riteneva lo scrittore Proust, anche un itinerario ideale che diventa per il turista una “mappa” con cui andare alla scoperta di nuovi “tesori” e, in un ipotetico viaggio in territorio casertano, qui si forniranno le principali “meraviglie” che rappresentano le tappe d’obbligo di una piacevole “avventura” che parte dalla visita alla “favola borbonica” rappresentata dalla maestosa ed elegante Reggia di Caserta con l’annesso parco che, con le sue fontane, è un perfetto connubio di natura e arte; per poi proseguire la visita al Belvedere di San Leucio che, incastonato nella cornice naturale del Monte Somma, fu il “sogno” di Re Carlo di Borbone di dar vita a una autonoma comunità basata sulla lavorazione della pregiata seta e che si configura come il primo esempio di “socialismo” ante litteram.
Da qui è possibile poi spostarsi nella parte alta della città di Caserta e inoltrarsi per le caratteristiche stradine del borgo di Casertavecchia su cui si erge il castello-fortezza e alla cui torre annessa sono legate leggende popolari che hanno per protagonisti personaggi appartenenti alla famiglia di Federico II di Svevia, per poi giungere nel paese di Sant’Angelo in Formis noto per la Basilica Benedettina che rappresenta il primo esempio di stile romanico in Italia Meridionale.
Da Sant’Angelo in Formis il viaggiatore potrà spostarsi nella limitrofa città di Santa Maria Capua Vetere nota per l’anfiteatro campano, secondo per grandezza solo al Colosseo di Roma e che rievoca le antiche lotte dei gladiatori.
A questo punto, il viaggio tra le “meraviglie” potrà concludersi con la visita ai teatri romani di Teano e Sessa Aurunca quali tracce visibili di un’antica civiltà.
Dunque bagaglio alla mano, spirito d’avventura nel cuore e…… buon viaggio!


Per informazioni : http://www.solocaserta.it/Monumenti.php


Dottoressa Valeria Nerone




Potrebbero interessarti




Locali in evidenza

Vuoi inserire la tua attività qui? Clicca qui

Facebook e App Android

Per non perdere gli eventi seguici su facebook o scarica la nuovissima app Android Caserta eventi sagre concerti



Condividi




Per condividere tramite smartphone sull'app di Facebook (o altro social)
Clicca su , apri l'app di Facebook ed incolla il link in "A cosa stai pensando"


Invia a:


Seguici su:

L'articolo è stato visualizzato 2957 volte , ha ricevuto 0 mi piace, 0 commenti e 0 reazioni
Totale: 0